Albigna - Cascata Diretta

Schede primarie

Albigna - Cascata Diretta

Difficoltà: 
WI 4+; III
Sviluppo: 
200m circa
Gruppo Montuoso: 
Masino Bregaglia
Località di Partenza: 
Pranzaira; Bregaglia; Grigioni CH
Quota di Partenza: 
1200m
Quota di attacco: 
1820m
Quota di vetta: 
1960m
Avvicinamento: 
1h30' - 3h00'
Tempo di salita: 
4h
Tempo di discesa: 
1h per le doppie
Esposizione: 
Nord Ovest
Periodo: 
le cascate rimangono formate fino a fine inverno
Data ripetizione: 
13/03/2022
Attrezzatura e materiale: 

Solita attrezzatura da Cascata, portare un numero sufficente di viti anche per le soste che sono tutte su ghiaccio

Descrizione avvicinamento: 

Da Chiavenna superare Vicosoprano e arrivare alla località Pranzaira, superare la stazione di partenza della funivia e, circa 100m dopo di essa, imboccare la strada sterrata sulla destra e parcheggiare subito prima del cartello di divieto.

Imboccare la strada sterrata fino ad arrivare ad un ponticello sul torrente Albigna, attraversarlo e salire la mulattiera sull'argine opposto fino ad  un bivio dove si tiene la sinistra. Continuare per bel sentiero, dopo che esso fa il primo tornante verso sinistra, proseguire per circa 100m fino ad un bivio dove si prende a sinistra la traccia più debole che prosegue in piano su di una cengia che si fa via via più esile.l, proseguire fino ad arrivare ad un albero con catena che aiuta a scendere sull'argine del torrente.

Salire ora per pietraie, sfruttando l'argine del torrente e a tratti anche il suo letto (radi ometti) ma sempre stando sulla sinistra orografica del torrente. Proseguire per terreno che diventa via via più ripido fino a puntare direttamente alla base della cascata. La nostra linea sale sulla destra dell'imponente flusso centrale.

Noi abbiamo impiegato circa 1h30' senza correre ma c'era pochissima neve e la traccia era ottima, calcolare anche 3h se si deve battere traccia.

Descrizione itinerario: 

Noi abbiamo salito la cascata in 6 tiri ma è salibile tranquillamente in 4 tiri.

  • 1° tiro: Salire i primi metri fino a prendere una rampa diagonale che sale verso sinistra e seguirla fino a poco prima del suo termine. WI2+; 30m
  • 2° tiro: Noi abbiamo affrontato il pilastro nel punto più impegnativo ma è possibile salire legermente a destra per prendere un diedrino più semplice (possibile accorpare al precedente tiro). WI3+; 30m
  • 3° tiro: Noi siamo saliti dritti, subito a destra di uno strapiombo roccioso per ostico muro stalattitico fino a sostare su stretto risalto(WI5) ma è possibile sqlire più a destra sfruttando i punti più deboli del ghiaccio(WI4+). WI4+/5; 40m.
  • 4° tiro: Ancora qualche metro verticale e poi nii siamo usciti sulla sinistra sfruttando una rampeta per poi tornare a destra e sostare su ripiano; altre possibilità di salita più sulla destra. WI4; 45m.
  • 5° tiro: Dritti sopra la sosta per terreno semplice fino a sostare poco prima della fine della cascata. WI3; 45m.
  • 6° tiro: salire gli ultimi metri e poi uscire verso destra ad un larice con cordoni e maglia rapida per le calate. WI2; 30m.
Discesa: 

Dal Larice sommitale sono possibili 2 discese:

  • in doppia con 4 Abalakov sulla cascata
  •  
Ripetizione di: 
Mauri Luigi e Curti Angelo
Disclaimer
L’alpinismo su roccia e ghiaccio è un’attività potenzialmente pericolosa se non praticata con adeguata preparazione fisica e psicologica. Quanto riportato nella relazione, pur essendo redatto con grande precisione, deve essere valutato sul luogo e non può sostituirsi alla vostra valutazione ed esperienza personale.