Bivacco Colombo

Sorge in località Col de la Mare a 3486 metri nel Gruppo del Cevedale e venne inaugurato il 6 settembre 1959 per ricordare il seregnese padre Giancarlo Colombo deceduto il 1° settembre 1957 lungo il percorso delle Tredici Cime mentre si recava al Rifugio Mantova al Vioz per una celebrazione.La famiglia ed i Confratelli della Compagnia di Gesù, per ricordarne la memoria, vollero coinvolgere la Sezione di Seregno del CAI per valutare la fattibilità della costruzione di un bivacco fisso da collocare nei pressi della località dove perse la vita il loro congiunto, nonché Socio. La base su cui appoggiare il bivacco venne scelta in una piazzola appena sotto la cima del Monte Rosole 3529 m dove esistevano i resti di due baracche in legno risalenti alla Prima Guerra Mondiale.

Il bivacco delle dimensioni di 4,20 m x 3,20 m. venne realizzato con una doppia parete in legno di larice, rivestita internamente in fibre di legno, masonite, una intercapedine in lana di roccia Sillan ed esternamente in lamiera zincata. La struttura è saldamente ancorata e controventata da tiranti metallici per poter resistere adeguatamente alle forti sollecitazioni dei venti ed ai carichi della neve. L'esterno fu successivamente verniciato di un bel colore rosso mattone per renderlo maggiormente visibile. Colore che ha mantenuto tutt'oggi. L'inaugurazione avvenne il 6 settembre del 1959.

Attualmente il bivacco dispone di sei cuccette e tre posti letto su tavolato ribaltabile ed è dotato di materassi, coperte, utensili vari e cassetta di medicazione, un piccolo altare e acqua in fusione. Il vecchio fornello a gas e la relativa bombola sono stati rimossi perché non più a norma. 

L'accesso più facile al bivacco dal fondovalle è quello dal Rifugio G. Larcher posto a 2607 m. in Val Venezia, tributaria della Val de la Mare nel Comune di Pejo. La salita è ora molto facilitata dall'impressionante ritiro della Vedretta della Mare e può essere raggiunto percorrendo solo un breve tratto della Vedretta.

Altri accessi sono più lunghi e complessi e richiedono una buona conoscenza della tecnica alpinistica su ghiaccio e neve ed una capacità a muoversi in ambiente d'alta quota.Si trova però lungo la classica "cavalcata" delle Tredici Cime che contornano il Ghiaccio dei Forni ed è posizionato strategicamente fra il Rifugio Casati 3269 m. ed il Rifugio Mantova 3535 m. al Vioz. Utilissimo quindi quale ricovero in caso di maltempo o nebbia che possono impedire la visuale della traccia lungo la dorsale che sale al Monte Cevedale in direzione N o verso il Palon de la Mare in direzione S.

Disegno di progetto
Trasporto materiali per la costruzione
Fase di montaggio
Padre Giancarlo Colombo
6 settembre 1959 inaugurazione
Il bivacco ora
Bivacco Colombo
Vedretta de La Mare foto del luglio 1953
Vedretta de La Mare foto del luglio 2015
AllegatoDimensione
PDF icon Bivacco Colombo storia.pdf478.04 KB